slide slide slide

Mandato EsplorativoRettifiche Banche Dati


L'istanza di rettifica e l'istanza di sospensione sono degli strumenti eccezionali che ti danno la possibilità di ridiventare credibile nel mercato del credito. 

 

La trasmissione dei tuoi dati creditizi nelle banche dati private Crif, Ctc ed Experian viene effettuata direttamente dalla banca o dalla finanziaria, previa informativa specifica circa le modalità in cui tali dati verranno trattati, sui nominativi delle società che gesticono le banche dati e sui tempi di conservazione di tali dati all'interno di esse.

 

Il trattamento dei tuoi dati personali deve avvenire nel pieno rispetto delle norme che regolano il mercato creditizio e, in particolare, per quanto riguarda i sistemi informativi creditizi da:

- Codice in materia di protezione dei dati personali (D.lgs. n. 196 del 2003); 

- Regolamento sulla Protezione dei Dati UE n. 679/2016; 

- Codice di condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di credito al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti, approvato dal Garante della Privacy con provv. del 12 settembre 2019 e pubblicato in G.U. il 19 settembre 2019. 

 
 

Nella trasmissione dei tuoi dati da parte della banca o società finanziaria possono verificarsi delle irregolarità sia perchè i tuoi dati non vengono segnalati correttamente sia perchè possono riscontrarsi delle violazioni della normativa succitata. 

In questi casi è un tuo diritto richiedere la sospensione o la rettifica dei tuoi dati personali presso le banche dati private. Fallo affidandoti a dei professionisti del settore i quali sanno esattamente come e dove intervenire.

 
 
 

Diversa è la situazione che si verifica nel caso di segnalazioni presso la Centrale dei Rischi (CR) o la Centrale di Allarme interbancaria (CAI) della Banca d'Italia. 

In questo caso non è possibile inoltrare direttamente un'istanza di sospensione o rettifica dei dati segnalati alla Banca D'Italia ma, nel caso in cui si riscontrino delle irregolarità nelle informazioni registrate, è necessario rivolgersi dapprima alla banca o alla finanziaria interessata della segnalazione e soltanto successivamente, qualora siano trascorsi infruttuosamente 60 giorni, sarà possibile inoltrare un esposto alla Banca D'Italia, la quale provvederà a sollecitare l'intermediario finanziario interessato*. A questo punto, qualora venga accertata l'irregolarità della segnalazione, sarà l'intermediario finanziario a chiedere alla Banca d'Italia la modifica e/o cancellazione del dato non correttamente segnalato. 

 
 
 

Come avrai potuto notare, leggendo questa premessa, si tratta di operazioni lunghe e, a volte, complesse per cui sarebbe meglio essere affiancati da esperti del settore che potranno effettuare uno studio approfondito e accurato della pratica e, soprattutto, capire come e dove intervenire.

 

Non aspettare ancora, scarica adesso l'APP VGA CONSULTING e scopri se sei segnalato e dove. 

A quel punto torna sul sito e richiedi le tue rettifiche.

 
 

 * Si segnala che non è necessario l'intevento di un difensore tecnico per proporre un esposto alla Banca d'Italia e che il cliente può agire in totale autonomia. 

facciamo un esempio.. finanziamento a tuo nome mai acceso
[9.41.11] milizie. 343: pagamenti in ratardo mai avvenuti
[9.41.34] milizie. 343: carte di credito mai usate
[9.41.38] milizie. 343: ecc,ecc
[9.42.00] milizie. 343: per il sito chiaramente:un finanziamento a tuo nome mai acceso, pagamenti in ratardo mai avvenuti, carte di credito mai usate,ecc,ecc

Acquista Online

Servizi richiesti:
RETTIFICA CRIF
RETTIFICA EXPERIAN
RETTIFICA CTC

Modalità di pagamento:

Formula di pagamento:

Tipologia di Cliente:

Dati personali:

Indirizzo di residenza:

Codice di sicurezza:

codice